Libera il tuo stile

Il corso di Modern Theatre Dance si ispira al metodo dell’Imperial Society of Teachers of Dancing (ISTD) di Londra ed è rivolto ai ragazzi/e a partire dagli 11 anni. Come per gli altri corsi Attitude anche il Metodo ISTD consente di apprendere lo stile moderno scegliendo il livello di approfondimento desiderato. Solo per il livello avanzato sarà necessaria la formazione base di Danza Classica, non è indispensabile per il livello amatoriale.

 

Questo genere di ballo integra lo stile Modern-Jazz con le nuove tendenze dello spettacolo: Hip-Hop, Funky, Afro e Urban Dance e anche questo stile si articola in un percorso formativo di più livelli, per fornire agli allievi la completa padronanza dei diversi stili.

 

IL METODO ISTD

Il Metodo ISTD si basa su uno specifico stile di danza ritmica nata in America.
Questo genere è spesso visto sui palcoscenici, nelle produzioni di Musical, molto conosciuto per la sua grande spettacolarità. è caratterizzato da uno stile di danza molto energico che richiede forte flessibilità, con passi in movimento, salti e giri.

 

IMPERIAL SOCIETY OF TEACHERS OF DANCING

È un’organizzazione senza fini di lucro con sede in Inghilterra, che promuove la conoscenza e l’apprendimento delle diverse forme di danza, in particolare la Moderna in tutte le sue varianti stilistiche. Esamina più di 250.000 candidati ogni anno. Promuove e organizza annualmente corsi di aggiornamento, congressi e stages.

 

A chi è rivolto: il corso è rivolto a ragazzi e ragazze a partire dagli 11 anni.

Frequenza: una/due volte a settimana.

Prenota una lezione di prova

Giulia Gerola insegnante di danza

Nata a Trento il 02/09/1991, Giulia studia contemporaneamente danza classica presso la scuola G.Arnoldi e pianoforte presso il Conservatorio F.A. Bonporti. Frequenta inoltre seminari e stage con insegnanti come Bella Ratchinskaya (ex mâitre de balletto al Teatro alla Scala e all’Opera di Roma) e Martin Putke (direttore della scuola del teatro Nazionale di Berlino). Nel 2010 dopo il conseguimento della maturità classica, accede all’accademia professionale Professione Musical Italia sotto la direzione di Francesca Taverni e Francesco Frola, dove incrementa le sue competenze nei metodi Vaganova, Cecchetti (con Daniele Parlapiano e Francesco Frola) e RAD (con Lucia Giuffrida) nella danza classica, si diploma a pieni voti in Modern Theatre e Tap nel metodo ISTD grazie a Siobahn Law, Roberto Giuffrida, Karen Stange ed Alessio Conforti, e studia canto e interpretazione con Lena Biolcati e Matteo Mazzoli. Finito il percorso di studi, sempre affiancato all’insegnamento di danza e teoria musicale, vince il premio della giuria al concorso di Musical Etta Limiti e inizia la sua attività come professionista.

Ad oggi ha lavorato come ballerina e cantante con diverse produzioni come Sindrome da Musical con Manuel Frattini (2014), la rassegna “C’era una volta le favole” presso il teatro Nuovo e Manzoni di Milano (dal 2014 al 2016), la compagnia “All Crazy” (2014), e per Samarcanda Intrattenimenti sotto la direzione artistica di Tony Lo Faro (2015). Nell’ultimo anno è cantante solista e ballerina nel cast artistico di Leolandia sotto la direzione di Andrea Manenti.

Lavora presso il Teatro Nazionale di Milano nelle produzioni di “A chorus Line” nel ruolo di Bebe (2018), e di “Singing in the rain” come Swing and Ensamble (2019-2020).

Nell’estate 2020 è coreografa e cantante nel cast artistico targato The Club per il tour della Basilicata.